Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Sperimentazioni su macchine agricole  

Dispositivi trinciatori per imballatrici: sono state svolte prove su due modelli di rotoimballatrice (una a camera variabile, l'altra a camera fissa) e su una imballatrice gigante, equipaggiate con sistemi differenti di trinciatura del foraggio, per la realizzazione di balle di tipo fasciato. Tali prove hanno evidenziato l’opportunità della trinciatura del foraggio, che consente un più favorevole andamento delle fermentazioni, portando così una migliore qualità dell’insilato.

Barre irroratrici: un programma di ricerche ha previsto prove su 150 macchine irroratrici, allo scopo di ridurre la dispersione nell’ambiente dei prodotti fitosanitari, migliorare le caratteristiche igienico-qualitative dei prodotti vegetali, diminuire i costi sostenuti dagli agricoltori in virtù dell’applicazione delle corrette quantità; salvaguardare la salute degli operatori; incrementare l’efficienza fitoiatrica dei trattamenti. In tale quadroè stata realizzata una irroratrice, sperimentale, con regolazione meccanica a pressione costante operante su metà barra e regolazione di tipo proporzionale all’avanzamento operante sull’altra metà, al fine di confrontare, nelle medesime condizioni operative, il livello di uniformità di distribuzione. Le prove in pieno campo hanno evidenziato il migliore controllo fornito dal sistema computerizzato.

Banco prova di rilevatori di resa per mietitrebbiatrici: sulle moderne mietitrebbiatrici, la resa di raccolta è controllata in tempo reale tramite una serie di sensori caratterizzati da diversi principi di funzionamento, a seconda del sistema messo a punto dal costruttore. Per verificarne la precisione, l’affidabilità e la prontezza della risposta anche in condizioni di lavoro non ottimali, è stato realizzato un banco prova che simula il passaggio del prodotto nelle più comuni condizioni critiche riscontrabili nel lavoro in campo. Le prime prove conoscitive hanno fornito risultati confortanti, in termini di flessibilità e facilità di regolazione del flusso di prodotto, anche e soprattutto nella simulazione di repentine variazioni della portata.

Responsabile e afferenti

Progetti

Torna ad inizio pagina