Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Ergonomia e sicurezza  

Protezione in caso di ribaltamento dei trattori: nonostante la normativa sia in vigore in Italia da ormai più di 30 anni, si verifica tuttora un numero non trascurabile di ribaltamenti con esito mortale; infatti, molti trattori sono mancanti o sono stati privati di struttura di protezione. Per risolvere il problema, sono state proposte recentemente alcune soluzioni innovative, quali l' automazione dell' abbattimento e del riposizionamento del roll-bar, o l'estensione automatica di quest'ultimo.

Vibrazioni sulle Grandi Macchine Agricole Operatrici Semoventi (GMAOS): una ricerca svolta su un significativo campione di GMAOS ha evidenziato che, nella maggior parte dei casi, i livelli vibrazionali sono inferiori ai limiti fissati dalla Direttiva Macchine, anche se esistono alcune tipologie di macchine (quali, ad esempio, le vendemmiatrici), le cui caratteristiche operative comportano livelli vibrazionali elevati, con conseguente maggiore affaticamento, minore qualità della lavorazione e riduzione del livello di vigilanza dell'operatore. Occorre quindi proporre limiti più restrittivi di quelli indicati dalla Direttiva Macchine, che tengano adeguatamente conto di queste particolarità operative e che siano in linea con il progresso tecnico.

Esposizione al rumore degli addetti in agricoltura e inquinamento acustico ambientale: l' analisi ha interessato parecchie decine di trattori con età superiore a cinque anni, con l' obiettivo di quantificare il beneficio ottenibile con l' uso di diverse tipologie di dispositivi di protezione individuale (dpi). I risultati indicano che si possono ottenere riduzioni di almeno 10 dB(A) del livello sonoro percepito dall' operatore. È stato inoltre indagato il beneficio ottenibile dall' installazione di barriere antirumore a protezione di insediamenti abitativi adiacenti a grandi vie di comunicazione, con particolare riguardo alle realizzazioni con materiale vegetale, in toto o in parte. E' risultato che, per portare un beneficio significativo, le barriere antirumore di tipo esclusivamente vegetale devono avere uno spessore notevole (qualche decina di metri).

Responsabile e afferenti

Progetti

Torna ad inizio pagina