Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Alimentazione e impatto ambientale  

Le ricerche vertono sulle definizioni di più idonee strategie alimentari nell'ottica di risparmi economici e ambientali.
Nel settore dei ruminanti una problematica affrontata è la riduzione delle emissioni di gas serra dalle attività agricole, in particolare zootecniche. Secondo un rapporto della FAO gli allevamenti sarebbero responsabili del 18% dei gas serra prodotti sulla Terra, di cui oltre la metà come metano. Poiché le deiezioni animali rappresentano circa il 90% dei circa 1200 milioni di tonnellate di biomassa prodotta annualmente nei paesi dell’Unione Europea, all'interno di questa linea di ricerca si vuole affrontata la specifica problematica studiando le strategie alimentari e la digestione anaerobica al fine di una riduzione delle emissioni di gas serra dalle attività zootecniche.
All'interno della linea di ricerca sono affrontati argomenti relativi alla riduzione di diversi inquinanti, quali N e P, derivanti dall'allevamento di bovini da latte, attraverso lo studio di diverse strategie alimentari.
Anche nel settore suinicolo si effettuano ricerche volte allo studio di strategie alimentari che consentano l'abbattimento di inquinanti derivanti dall'allevamento e contemporaneamente la determinazione del valore nutritivo di diete per l'ingrasso del suino pesante tipico italiano.

 

Responsabile e afferenti

  • Prof. G.Matteo Crovetto.
  • Dott. Gianluca Galassi.
  • Dott. Luca Malagutti.
  • Dott. Luca Rapetti.
  • Dott.ssa Stefania Colombini
Torna ad inizio pagina