Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Domesticazione e relazioni genetiche di specie di interesse agronomico Fattori genetici che controllano l’ architettura della pianta, domesticazione e relazioni genetiche di specie di interesse agronomico e loro resistenza agli stress  

Le tematiche di ricerca sono due:
a) Biodiversità e differenze genomiche tra specie sia coltivate che spontanee utilizzando marcatori molecolari
b) Fattori genetici che controllano l’ architettura della pianta

Lo studio della biodiversità e delle differenze genomiche ha riguardato specie sia selvatiche che coltivate quali: Mais, Riso, Aconitum, Vite, Ophrys e Giavoni.
Per tutte le specie si sono analizzati diversi individui attraverso marcatori molecolari. Con questo approccio ho potuto approfondire le conoscenze riguardanti la tassonomia e la diversità genetica per ciascuna delle specie citate e la loro domesticazione.
Nel caso particolare del riso si sono studiati le relazioni genetiche tra le diverse varietà coltivate in Italia (sia storiche che di recente introduzione) e come la biodiversità sia cambiata durante il miglioramento genetico. Un nuovo progetto di ricerca verrà avviato nell’intento di studiare come il riso risponde a diversi tipi di stress e se l’espressione di alcuni geni siano comuni alla riposta a diversi tipi di stress.
Fattori genetici che controllano l’architettura della pianta
Lo Studio dei fattori genetici alla base dell’architettura della pianta si focalizza sulla formazione e  differenziamento del meristema apicale utilizzando come pianta modello specie appartenenti al genere Streptocarpus (Gesneriaceae).
Durante la ricerca si sono clonati e caratterizzati in Streptocarpus rexii alcuni geni, già noti in Arabidopsis, che giocano un ruolo fondamentale nella formazione, mantenimento o differenziazione delle cellule del meristema. Recentemente per la stessa specie si è applicato un approccio olistico, attraverso la tecnica dell’”RNA sequencing” a cui verrà abbinata alla tecnica  “Laser Capture Microdissection”.

 

 

Responsabile e afferenti

  • Prof.A.Spada
Torna ad inizio pagina